Ama ciò che fai...
Studia ciò che ami...

Banner Real

Real Time e l'apostrofo di San Valentino

Una gaffe volontaria, sfruttando le polemiche costanti sui social, nasconde un'ottima campagna comunicativa.

Nella giornata di ieri su tutti i social arrivavano continue critiche alle pubblicità su carta stampata e su internet di Real Time per San Valentino; era presente un errore grossolano, quell'apostrofo poco prima della parola "amore" stava facendo storcere il naso a tutti.

"Chi ha fatto questo errore merita il licenziamento"
Grosse risate da parte di tutti, ma con il passare delle ore non si capiva come mai quel post rimanesse saldo sulla pagina di Facebook; l'errore sulla carta stampata non può essere corretto, ma perché resta lì sui social?

Il motivo era semplice, era una campagna ideata da Real Time per permettere l'uso dell'apostrofo perché (cito lo slogan) "L'amore non è mai un errore"; un messaggio più profondo rispetto al mero tentativo di cambiare una regola grammaticale.

Bene, bravi, bis (cit.)

"Il popolo del web" non accetta la sconfitta con onore, non si limita ad un "bella idea, ci avete gabbato"; si parte dalle teorie assurde del "avete organizzato tutto per rimediare ad un errore" (perché logicamente organizzare video, collaborazioni, slogan ed altro è più conveniente che eliminare un post e può essere realizzato in poche ore...) fino ad arrivare alle offese più crude (basta farsi un giro sulla pagina Facebook di Real Time per comprendere).

L'iniziativa può piacere o meno, ma l'essere riusciti ad attirare l'attenzione della gente sfruttando i social per il loro lato "malvagio" è stato un colpo di genio.

Tags: Marketing, Real Time,, San Valentino, Amore, gaffe, comunicazione, apostrofo