Ama ciò che fai...
Studia ciò che ami...

Giacomo Cesana: l'immagine al servizio della parola

Venerdì 18 gennaio lo IAC Design, dipartimento di design dell'Istituto Armando Curcio, ha ospitato il Creative Director della CBA, Giacomo Cesana, per un incontro che nessun appassionato di Design dovrebbe perdere.

Il tuo sogno è quello di ricoprire una professione multidisciplinare, capace di combinare tra loro i vari elementi della comunicazione (segni, caratteri, colori e immagini), con l’obiettivo di definire linguaggi sempre originali e contemporanei? Proprio questo è stato il fulcro dell’incontro che venerdì 18 gennaio si è svolto allo IAC Design.

La CBA è una delle più grandi agenzie di branding, collabora con le più importanti aziende, nazionali e internazionali, dando forma a esperienze e identità, creando un’idea di prodotto o servizio andando ad innovare definendo le migliori opportunità per colmare vuoti di mercato e rispondere alle reali esigenze di utenti e consumatori.

Giacomo Cesana, creative director della CBAha iniziato – ci spiega -  la sua attività come graphic designer, divenendo Creative director già nel 2014. Responsabile del team creativo, definisce ed elabora la linea grafica da seguire per la realizzazione di loghi, packaging e prodotti di design di altissimo livello, creando esperienze e identità di marca combinando l’analisi strategica con una visione creativa.



Grazie alla condivisione delle propria esperienza e del proprio percorso formativo e professionale, nonché del proprio portfolio, Giacomo Cesana, durante l’incontro, ci ha calati nei meccanismi più profondi di quella branca del Design che si occupa della progettazione di prodotti grafici finalizzati alla comunicazione attraverso l'immagine, funzionale alla divulgazione di un messaggio o di un'informazione che rispecchino perfettamente lo spirito del prodotto veicolato attraverso questi strumenti. 
Durante l'incontro, Cesana, ha spiegato ai ragazzi come raggiungere i propri obiettivi e in che modo realizzare un tipo di comunicazione visuale che sia chiara ed efficace e che, nell'essenzialità dell'immagine, sia in grado di veicolare tutta la complessità e la carica emotiva del linguaggio testuale.