Ama ciò che fai...
Studia ciò che ami...

Graphic Designer

Strumenti essenziali per un Graphic Designer

Quali sono gli strumenti essenziali per un grafico? Ogni mestiere ha i propri attrezzi, alcuni sono scelte esclusivamente personali, ma oggi proveremo ad elencare 5 strumenti necessari per un graphic designer.



1. Un computer

Uno strumento tanto ovvio quanto necessario; è imprescindibile per lavorare nel mondo della grafica moderna, ma qui inizia un problema ovvero quale computer bisognerebbe scegliere? Noi vi lasciamo il libero arbitrio, i Mac solitamente sono più performanti su programmi di grafica che necessitano di prestazioni elevate, ma non sono da escludere tutti i grafici che si trovano a loro agio con Windows.

Il computer senza applicativi non serve a nulla e quindi, da bravi grafici, dovrete far fronte a delle spese per avere la suite Adobe con programmi come Photoshop, Illustrator e InDesign.

 

2. Uno smartphone

Questo punto è meno ovvio del precedente, permette di avere un contatto diretto con la propria clientela tramite email e messaggi, ma un elemento sottovalutato è lo scoprire ed appuntare alcuni lavori che ti possono ispirare. Basta una foto con il proprio cellulare per creare un appunto di un manifesto, di un logo visto in giro e trarne spunto per un proprio lavoro.
Alcune applicazioni permettono inoltre di creare delle liste personalizzate che vi possono essere utili come to-do-list per i lavori da effettuare ed organizzarsi di conseguenza.

 

3. Una tavoletta grafica

Molti grafici la usano raramente, mentre altri ne fanno un uso assiduo. Questo vi dovrebbe far comprendere che è uno strumento essenziale per alcuni interventi di precisione, ma non imprescindibile per altri progetti.
Su internet è possibile ordinare diversi tipi di tavolette senza intaccare eccessivamente il nostro portafoglio, basta farsi un giro su Amazon per scoprire alcune tavolette grafiche ad un ottimo rapporto qualità/prezzo.

 

4. Libri

La lettura resta un elemento essenziale per un grafico, scoprire nuove tecniche, studiare strade alternative per la realizzazione di un progetto e trarre spunto da grafici famosi in tutto il mondo.
Le ricerche su internet sostituiscono per certi versi una ricerca cartacea, ma alcuni testi sono imprescindibili per i loro approfondimenti.

 

5. Un portfolio

L’evoluzione moderna ha modificato profondamente anche il portfolio di un grafico, fino a pochi anni fa il portfolio era una raccolta cartacea da consegnare a clienti o datori di lavoro. Oggi un portfolio digitale ci permette di arrivare più velocemente a clienti o possibili datori di lavoro, ma anche qui bisogna curare con estrema attenzione il nostro portfolio perché rappresenta la nostra immagine lavorativa.
Ci sono diverse opzioni per realizzarlo, il primo è la costruzione di un sito web personale con tutti i vantaggi e le difficoltà che porta; soluzione più facile e con un bacino d’utenza garantito è la piattaforma Behance.

Tags: strumenti, graphic designer